L’Amore ai tempi di… Mako

La storia si ripropone… e questa volta, udite udite, è la donna che sceglie di stravolgere (forse) il destino di un impero.

Sono passati ormai anni da quando Re Edoardo VIII, zio di Elisabetta II, abdicò a favore del fratello minore per sposare l’attrice Wallis Simpson. La notizia aveva fatto scalpore in tutto il mondo, eppure, lui aveva scelto l’amore.

Pochi giorni fa siamo venuti a sapere che la principessa Mako, nipote dell’imperatore giapponese Akihito, rinuncerà a tutti i privilegi regali per poter sposare il suo ex compagno di studi.

Non voglio addentrarmi in questo momento sul futuro dell’impero giapponese, non voglio parlare di storia e, tantomeno, di politica. Quello che vorrei approfondire con tutti voi è più una riflessione interiore: perché da una parte ci sono le arrampicatrici sociali o arrampicatori mentre dall’altra ci sono persone che rinunciano ai privilegi per AMORE?

Molte volte, secondo me, siamo attratti da quello che io definisco “finta felicità”. Crediamo che basterebbe essere più famosi, più ricchi e più influenti per essere felici. Ma la storia ci insegna che non funziona in questo modo. Credo che la vera felicità risieda in piccole cose, in quegli attimi di amore che ci vengono donati dalle persone che ci stanno accanto nei momenti in cui abbiamo più bisogno.

Lo ammetto, qualche volta capita anche a me di sentire quella punta di invidia verso le persone che sembrano essere nate non solo con la camicia… ma con la corona!!! Però dura veramente poco, perché nonostante tutte le difficoltà quotidiane che affrontiamo nel corso della vita, sono davvero convinta che la felicità risiede nell’amore.

E voi care lettrici, e cari lettori… Cosa avreste fatto? Cos’è la felicità per voi?

In attesa di risposte, non possiamo fare altro che AUGURARE UN FELICE MATRIMONIO A MAKO E AL FORTUNATO FIDANZATO. E…. Speriamo che sia femmina!

Rating: 5.0. From 5 votes.
Please wait...