Danza, che passione!

Inutile negarlo, quando entrambe le mie bimbe hanno manifestato la volontà di frequentare un corso di danza sono stata felice. Moooolto felice!

Sia chiaro, lo sarei stata anche se avessero scelto il rugby perché lo sport, qualunque sport, è salutare ed educativo a prescindere ma, ecco….la danza ha “quel non-so-che” di magico ed etereo che mi affascina da sempre.

Di sport nella mia vita ne ho praticati tanti: nuoto, tennis, equitazione, danza classica, afro, orientale, thai boxe, ma non ho mai brillato particolarmente per costanza, quindi per me tutti questi sport hanno sempre e solo rappresentato un hobby e non un possibile futuro professionale. Questo per spiegare che il motivo per cui mi rallegro della passione delle mie bimbe per la danza non è dovuto a mie “frustrazioni” da mancata etoile…Nemmeno dalla speranza che nella vita primeggino sempre e comunque, ma dalla convinzione che lo sport faccia bene, che ti formi nel corpo e nella mente, ti insegni disciplina e spirito di gruppo.

Peste 1 oggi ha sei anni e sta frequentando danza ormai da 4 anni: il percorso è iniziato con il corso di Danza Creativa, per arrivare, con i vari step intermedi, ai corsi di avvicinamento alla Classica.

Peste 2, invece, di anni ne ha 3 ed ha iniziato quest’anno con Danza Creativa. Vedere questa piccola bimba in “formato barattolo” aggirarsi per l’aula agile e leggiadra come un koala non ha prezzo, soprattutto quando alza la gambetta soddisfatta e convinta di avere appena eseguito alla perfezione un arabesque!

E poi c’è l’acquisto del body e delle scarpette, ormai un rito che ogni anno si svolge con osservanza religiosa e nel quale le bimbe coinvolgono tutta la famiglia, così come il saggio di fine anno, con le sue prove, la preparazione, la felicità del poter indossare proprio quel costume colorato e pieno di brillantini che è nei sogni di ogni (piccola) ballerina.

Con le bimbe abbiamo anche creato la nostra “Scatola della Danza”, nella quale conserviamo tutti i ricordi dell’anno, i DVD dei vari saggi, le fotografie, i costumi, le scarpette…

 

Danza o no, che sia per una anno o per la vita, il mio consiglio è di spronare i vostri bimbi al movimento ed allo sport, di assecondare i loro desideri, di permettergli di provare ogni disciplina che li incuriosisca. Anche le scuole, oramai, propongono tante alternative con fasce di prezzo per tutte le tasche (molto spesso correlate alle fasce ISEE)! Facciamoli sfogare, cadere, competere, arrabbiare, conoscere altri bimbi. Ne gioveranno per sempre!

Rating: 5.0. From 3 votes.
Please wait...