Mamme, oggi vi vorrei suggerire un modo alternativo per passare un po’ di tempo insieme ai vostri bimbi, per il quale potrete anche sfruttare la bella stagione in arrivo e, con essa, la possibilità di stare molto di più all’aria aperta. La location è, comunque, un optional perché quello che sto per proporvi non è la solita, pur sempre gradevolissima, passeggiata in bici o sui pattini.
Vorrei parlarvi dello Yoga. Se vi state chiedendo se io sia un’appassionata, esperta praticante dello Yoga la risposta è NO; mi ci diletto ogni tanto seguendo alcuni programmi che trovo qua e là perché la sensazione di benessere che ne deriva è davvero notevole.
Sono noti oramai i benefici dello Yoga anche sui bimbi, tant’è vero che negli ultimi anni il numero di corsi dedicati al baby-yoga è aumentato notevolmente, al punto che alcuni plessi scolastici (scuole elementari ma anche scuole dell’infanzia) organizzano corsi al loro interno.
Spesso in occasione delle Fiere dedicate al wellness vengono allestiti appositi spazi per avvicinare i bimbi alla pratica dello Yoga (tanto per citare un esempio, Peste 1 ha partecipato ad una sessione di baby-yoga durante uno degli ultimi Festival dell’Oriente di Torino).
Se però volete procedere per gradi, vi suggerisco di provare a “giocare allo Yoga” con i vostri bimbi anche solo a casa, o su un prato, o sulla spiaggia magari durante le prime ore del mattino o al tramonto (si capisce che smanio dalla voglia di andare in vacanza?!). Come? Facile! Facendovi aiutare da uno dei tanti libri dedicati allo yoga per i bimbi.

Il nostro lo abbiamo acquistato quasi per caso in una piccola libreria un paio di anni fa: L’ ABC dello Yoga per Bambini (disponibile anche su Amazon al link L’ABC dello yoga per bambini. Ediz. illustrata)
La particolarità di questo libricino sta nel fatto che le āsana (posizioni) sono descritte, in ordine alfabetico, con bellissime illustrazioni che non potranno non fare innamorare i vostri bimbi (e voi!):

 

In questo modo i bimbi potranno facilmente associare le āsana ad alcuni simboli della natura, eseguirle e ricordarle più facilmente.
Non solo! Avete notato che il nome delle āsana è scritto anche in Inglese? Ridendo e divertendosi, i bimbi potranno anche imparare i loro primi vocaboli in un’altra lingua.
Infatti, nell’ottica di unire l’utile al dilettevole ed approfittando del fatto che nella scuola di Peste 2 sono stati organizzati dei corsi di Psicomotricità, abbiamo pensato di regalare alla sezione una copia del libro in modo da dare qualche spunto per le lezioni: per fortuna, l’idea è stata molto apprezzata da bimbi e maestre!

Insomma….in attesa di diventare delle Yogi provette, noi con questo libricino ci divertiamo un mondo!

E voi? Cosa ne pensate?

N.B.: solitamente lo yoga non ha controindicazioni ma raccomando alle mamme di chiedere il parere de pediatra curante nel caso in cui sussistano particolari condizioni fisiche dei vostri bimbi. In questo modo, sarete certe che tutto venga svolto in totale sicurezza dei piccoli.

 

Rating: 5.0. From 2 votes.
Please wait...