Le nostre vacanze in Puglia

Anche quest’anno le ultime settimane prima della pausa estiva sono letteralmente volate via ed in men che non si dica ci troveremo in viaggio!

Il mio dolce maritino ed io apparteniamo alla tribù delle “idee chiare”, ma talmente chiare che conosciamo già la meta praticamente di anno in anno. Organizzazione maniacale? Assolutamente no!

La verità è un’altra e si riassume in un’unica parola: PUGLIA. Torniamo insieme in questa magnifica terra dal 2006, quasi ininterrottamente.

I miei fantastici suoceri hanno una casa immersa nelle campagne non lontane da Ostuni, la cosiddetta “città bianca”, luoghi rigogliosi e ricchi di tradizione. Questa casa è lì da generazioni ed è frutto di decenni di lavoro e fatica, di quelle fatiche che ti spaccano le mani, letteralmente. E’ circondata da terra rossa, da ulivi, da alberi di fichi, da mandorli ed alberi di pepe. Di fronte, il bosco sprigiona aria buona. Tutto intorno, le case dei vicini, quasi tutti legati da rapporti di parentela più o meno stretta, ti fanno sentire avvolto in una sorta di abbraccio protettivo, soprattutto a noi “ragazzi di Torino” che arriviamo lì una volta l’anno e che siamo oggetto di attenzioni e cure speciali.

Quella che si conduce è una vita di contrada, essenziale, fuori dai grandi centri abitati (che si trovano comunque a pochi Km) o dalla frenesia delle località prettamente balneari.

Alla fine del viale di ingresso alle case, corrono strade e stradine delimitate da muretti di sassi secolari, svettano trulli più o meno complessi, meta amata, oramai, da moltissimi turisti stranieri che hanno scelto questi posti come oasi di tranquillità.

Starei ore a descrivere questi posti e non riuscirei comunque, con nessuna parola, a rendere l’idea di quello che provo arrivando lì. Pur essendo originaria di altrove, sento quella un po’ come la MIA terra.

Ogni mattina, ovviamente, prendiamo tutto l’essenziale ed andiamo al mare: la scelta non manca, dipende da quanta strada si è disposti a fare. In Puglia si possono macinare centinaia di Km e trovare spiagge bellissime, di sabbia o scogli, con acque meravigliose. Noi 4 siamo parecchio girovaghi, spesso approfittiamo di qualche concerto per dormire altrove e trascorrere la giornata successiva in località nuove, o della annuale visita di Lecce per conoscerne tutti i dintorni.

Al ritorno dalla spiaggia o dalle nostre “zingarate”, quando il sole inizia a tramontare ed il cielo si tinge di arancione, ci si siede sotto il portico di casa e, semplicemente, ci si ferma. Lo sguardo si perde, ci si può permettere anche di non controllare a vista le bimbe perché non ci sono pericoli, la strada non è vicina, e voi potete ben immaginare quanto sia importante questa boccata d’aria.

Loro sono libere di correre scalze ovunque, di toccare la natura con le loro mani, di sporcarsi di terra, di aiutare i nonni a sgusciare le mandorle sedute sotto il grande albero di fichi, di giocare con gatti e relative cucciolate (che puntualmente vengono ospitate in qualche antro sicuro del giardino). Riescono addirittura a vedere le volpi a pochi metri di distanza!

Le serate, in campagna, sono fresche, buie e silenziose (solo le nostre cene sono un tantino “rumorose”): si sente in lontananza il rimbombo di qualche spettacolo pirotecnico o il suono di qualche festa di paese… anche il ronzio di qualche gigantesca vespa di terra, lo ammetto, ma fa parte dei giochi!

Quando ne abbiamo voglia e riusciamo a sconfiggere il dolce far-niente, ci godiamo le nostre passeggiate a Locorotondo, a Martina Franca o a Cisternino (eletto uno dei Borghi più belli d’Italia), da dove ammirare una vista sulla Valle d’ Itria che toglie il fiato! O ancora a Polignano, dove la natura e l’uomo sono riusciti a creare un insieme straordinario; ed ovviamente non può mancare la sempre-verde Alberobello (scusate il gioco di parole), che merita sempre di essere esplorata, soprattutto al tramonto quando, secondo me, la suggestione dei trulli raggiunge il massimo livello!

 

 

Non concluderò l’articolo con una frase ad effetto, non me ne viene in mente alcuna.

Solo un consiglio: fateci un salto da quelle parti, se riuscite! Sono il luogo ideale per una vacanza in famiglia che vi permetterà di coniugare sole, mare, ottima cucina, riposo, natura e cultura per voi e per i vostri bimbi.

Buone vacanze a tutti voi!

Rating: 4.6. From 9 votes.
Please wait...