Buongiorno ragazze,

come promesso oggi ci dedicheremo al passaggio successivo per la coccola settimanale. La scorsa volta abbiamo parlato di come prepararci un bagno rilassante o tonificante, oggi invece ci dedichiamo al viso.

Non c’è bisogno di ricordare che va pulito giornalmente, usando saponi non aggressivi, latte detergente e tonico, ma settimanalmente andrebbe fatta una bella maschera.

Ci sono davvero tantissime alternative, ma non perdiamoci in chiacchiere, passiamo subito al lato pratico:

  • Maschera effetto lifting: mescoliamo un albume d’uovo, della polpa di kiwi, un cucchiaio di limone, un cucchiaio di miele e dello yogurt. Otterremo un effetto antirughe, nutriente (grazie alla vitamina E del Kiwi e al miele), detossinante (grazie al limone) ed emolliente.
  • Maschera viso illuminante pelle spenta e opaca? Uniamo miele e limone, oppure yogurt bianco e un cucchiaino di cannella in polvere. Stendiamo sul viso evitando la zona di contorno labbra e occhi.
  • Maschera viso lenitiva: schiacciamo una patata cruda, aggiungiamo farina d’avena, miele, latte o acqua di rose. Un’alternativa al latte o all’acqua di rose? L’infuso di camomilla, delicata e profumata.
  • Maschera viso purificante: uniamo alla polpa di mela un cucchiaino di limone e del cetriolo. Possiamo aumentare il potere purificante del composto aggiungendo una o due gocce di OE di Tea Tree. Un’altra versione è data dall’azione dell’argilla bianca con tisana di liquirizia o con miele e limone. Altri componenti utilizzabili per questo tipo di maschera sono argilla rosa, the verde, foglie di bardana, cannella in polvere, aloe vera e infuso di rosmarino da utilizzare come tonico.
  • Maschera viso per pelli secche: prendiamo una banana, la schiacciamo, aggiungiamo dello yogurt, olio di avocado, rosa mosqueta e burro di karité. Questo composto oltre a ridare tonicità alla pelle la nutrirà in profondità grazie ai componenti come gli oli e la banana.
  • Maschera viso antistress: un cucchiaino di caffè, uno di miele, una carota frullata, yogurt bianco. Questa, oltre che essere una maschera antistress è anche energizzante (per il caffè), nutriente (per il miele), levigante (per lo yogurt) e antiossidante (grazie alle vitamine contenute nella carota)

Come vedete possiamo giocare moltissimo con ingredienti che abbiamo in dispensa ottenendo risultati meravigliosi e per nulla dannosi per la pelle!

Per tutte le maschere sopracitate il tempo di posa è di circa 15 minuti. Per l’ultima diminuiamo un po’ i minuti, essendoci la carota è meglio lasciarla meno sul viso, visto che tende a macchiare. Ricordiamoci poi sempre di risciacquare bene il viso e successivamente di tamponare con un batuffolo di acqua di rose o infuso di rosmarino!

Alla prossima puntata allora!!

Rating: 5.0. From 4 votes.
Please wait...