Prendo spunto dalle chiacchiere fatte allo Swap Party sabato per sfatare dei falsi miti che sono ancora ben radicati a tutte l’età sull’uso del make up, dalle più giovani alle più mature, senza distinzione. Preconcetti che un bravo professionista del settore smantellerebbe con una sola seduta di trucco ed i giusti consigli.

Per questo dico sempre che sarebbe una di quelle esperienze da regalarsi.

Ma andiamo con ordine:

  1. “Non metto il fondotinta perché soffoca la pelle”, mi è stato detto da Giulia, giovane pittrice e restauratrice di grande talento. Nulla di più falso. I fondotinta odierni sono così evoluti nelle loro formulazioni da aiutare la pelle a rimanere più idratata durante il giorno e protetta dagli agenti atmosferici nocivi, smog e polveri in primis, ma anche dal freddo nella stagione invernale. Tutto sta, ovviamente, nel scegliere la formulazione più adatta al nostro tipo di pelle. Il fondotinta è quindi un valido alleato da sfruttare da autunno a primavera inoltrata.
  2. “Non mi vedo con il rossetto, fa subito mascherone, non sono mai riuscita a portarlo” mi è stato detto da una bellissima signora matura, ma molto moderna e alla moda per outfit e taglio di capelli. Se c’è una cosa che illumina il viso e dà subito un’aria nuova è un bel rossetto, tant’è vero che, in tempi di crisi, risulta essere il cosmetico più venduto perché con poco riesce a risollevare anche l’umore oltre che il look! Bisogna sceglierlo con cura: trovare la texture che ci è più congeniale e gradevole in base anche alle nostre abitudini, e soprattutto i colori che meglio si armonizzano con l’incarnato, i capelli e la forma della nostra bocca. Ma vi assicuro che quando avrete trovato quello perfetto, non lo lascerete più! Magari andate per gradi, per tentativi di nuance e per occasioni d’uso in maniera da “farlo vostro”.
  3. “Non uso il blush o la terra perché fanno subito macchia”. Come il rossetto, il blush dà subito un tocco di colore e quell’aria di “sano” indispensabile per illuminare il viso. Bisogna solo saperlo applicare e sfumare, per evitare l’effetto pomelli di Heidi! Stesso concetto vale per la terra che non deve cambiare la tonalità del viso, ma solo riscaldarla leggermente, e che quindi va scelta opaca e appena più scura del proprio incarnato. Parola d’ordine: sfumare, sfumare, sfumare!
  4. “Non uso prodotti per le sopracciglia perché ho paura che durante il giorno si muovano e colino oppure svaniscano”. Le sopracciglia sono fondamentali, sono la cornice del nostro occhio e vanno curate con attenzione. Difficile averle già perfette di natura quindi bisogna necessariamente aiutarsi a disegnarle con polveri, matite o prodotti cremosi. Vi assicuro che i prodotti si fissano bene e durano per l’intera giornata, senza problemi. Se proprio non vi fidate: potete mettere un pochino di primer occhi sotto,lasciandolo asciugare bene, prima di applicarli.

Qualcuna si ritrova in queste affermazioni? Se la risposta è si, avete tutto il tempo per ricredervi e vedervi diverse. Provate a superare i limiti che vi siete dati, il risultato potrebbe sorprendervi positivamente.

 

Rating: 5.0. From 3 votes.
Please wait...