Recensione semiseria

Tra DVD e pomeriggi al cinema con le Pesti, credo di avere guardato più cartoni animati e film d’animazione da adulta che non da bambina.

Qualche sera fa riflettevo sugli ultimi visti e mi è venuta voglia di farne una sorta di recensione semiseria.

Vi avviso, nessuno di quelli che citerò ha come protagonista la solita Principessa perché, sinceramente, quelle mi hanno pure un po’ stufato…

L’ordine è assolutamente casuale e non rispecchia alcuna classifica, ne’ di gradimento ne’ cronologica, quindi partiamo con:

PETS (ILLUMINATION ENTERTAINMENT)

Cercherò di essere diplomatica… diciamo che ci sono stati film che mi hanno entusiasmato di più. Personaggi carini e a tratti divertenti, ma se fosse durato mezz’ora in meno sarebbe andato bene lo stesso.

C’è un però: le due scene in cui il barboncino snob accende lo stereo e si scatena al ritmo di “Bounce” dei System of a Down… ecco, secondo me, già solo quelle valgono il prezzo del biglietto!

Se siete comunque curiosi, vi rimando al link per l’acquisto Pets: Vita da Animali (DVD)

IL VIAGGIO DI ARLO (PIXAR)

Dopo aver pianto praticamente a partire dal 20° minuto ed aver ripreso un timido sorriso solo alla fine, sono uscita dal cinema con un visibile senso di angoscia, tant’è vero che Peste 1, guardandomi, mi ha detto: “Mamma, ma stai male?!”. Un vortice di abbandoni, ritrovamenti e scene strazianti… io, cuore di burro, non ce la posso fare.

A questo link potrete acquistare Il Viaggio di Arlo (DVD)

 

HOTEL TRANSYLVANIA 1 e 2 (SONY PICTURES ANIMATION)

A me sono piaciuti! Il primo più del secondo, forse perché contiene maggiori elementi di originalità, ma il modo in cui si sviluppa il sequel è comunque divertente.

Un film d’animazione per bimbi può essere visto sotto diversi punti di vista, la mia chiave di lettura, in questo caso, è stata “conoscenza e pacifica convivenza”. Nel cartone si narra di come gli esseri mostruosi, protagonisti del film, a discapito di quanto si creda siano in realtà terrorizzati dagli esseri umani e dalle loro azioni violente nei loro confronti. Insomma, questi “mostri” fanno di tutto per nascondersi dall’uomo perché convinti di alcuni luoghi comuni su di esso.

Alla fine, i mostri scoprono che molti esseri umani li considerano come veri e propri “miti” e ne sono fervidi ammiratori, trovando il modo di convivere e collaborare. Uno spunto di riflessione niente male!

Vi lascio il link per l’acquisto del cofanetto Hotel Transylvania Collection 1&2 (2 DVD)

 

TROLLS (DREAMWORKS)

Colori, brillantini, esseri buffi, brillantini, colonna sonora da paura, ancora brillantini… sì, questo è il cartone che fa per me! La Principessa Poppy che crede di risolvere ogni problema con l’amore, l’empatia ed i suoi libricini illustrati (e con tanti brillantini, ovviamente!) è F-E-N-O-M-E-N-A-L-E!!! Anche in questo caso, una bella storia di amicizia e solidarietà tra esseri di natura diversa (Trolls e Bergens).

 

Il link per l’acquisto è il seguente Trolls (DVD) ed immagino che in molti non vorranno farsi scappare il Peluche di Poppy Originale

 

INSIDE OUT (PIXAR)

Un modo geniale, ed ovviamente “a portata di bimbo”, per illustrare come funziona (o come potrebbe funzionare) il nostro cervello!

La storia narra le peripezie di Riley, bambina alle soglie dell’adolescenza che con mamma e papà affronta un trasloco non proprio fortunatissimo nella caotica San Francisco (memorabile la frase di Rabbia: “Congratulazioni San Francisco, hai rovinato la pizza!”).

A parte Riley, i veri protagonisti sono Gioia, Tristezza, Rabbia, Paura e Disgusto, i 5 sentimenti principali che gestiscono e si contendono la consolle di comando del cervello di Riley (e di tutti noi, ovviamente).

Bellissima, anche se un po’ triste, l’immagine della “discarica dei ricordi” in cui vanno a finire tutte le reminiscenze che prima o poi ci abbandonano. Decisamente commovente il momento in cui Bing Bong, l’amico immaginario di Riley, decide di rimanere in questa discarica per permettere a Gioia di tornare a dirigere la testa della bimba, aiutandola a prendere le decisioni più sagge.

Piccola precisazione. Bing Bong è lui

Volendo, esiste ovviamente anche in versione Pupazzo morbido (tanto per non farsi mancare niente…)

Inside Out merita veramente un posto speciale nella nostra videoteca perché è un turbinio di personaggi, situazioni e sensazioni che, secondo me, ci accomunano un po’ tutti.

Se acquisterete il DVD potrete anche godervi due cortometraggi:

  1. Il primo appuntamento di Riley, che racconta il fatidico incontro tra il papà ed il primo “pretendente” della ragazzina.
  2. Lava, che mi ha strappato lacrime a profusione (strano, vero?) perché a me, il vulcano che soffre per amore ha fatto proprio sciogliere il cuore… Non vi dico altro, se non che le canzoni sono interpretate dalle voci (strepitose) di Malika Ayane e Giovanni Caccamo.

 

La mia recensione semiseria termina qui! Buona visione!

Rating: 5.0. From 3 votes.
Please wait...