I Mandala non sono solo una forma d’arte, sono simboli spirituali che rappresentano l’Universo, aiutano a focalizzare l’attenzione e danno una guida per la meditazione, per trovare calma, equilibrio, pace e aumentare la consapevolezza di sé.

Le loro origini si ritrovano nella tradizione induista e buddista, nella quale venivano disegnati e colorati con sabbie di diversi cromie e poi distrutti, per simboleggiare l’impermanenza delle cose materiali.

La struttura dei vari mandala è costituita generalmente da una “cintura” esterna, detta anche “barriera di fuoco” che rappresenta la coscienza metafisica. Una seconda “cintura” concentrica posta all’interno della prima simboleggia l’illuminazione, una terza la rinascita spirituale e al centro c’è il vero mandala con le immagini degli dei. Esternamente ci sono le porte difese da guardiani che proteggono la coscienza.

Esistono anche altre forme di mandala, dove possiamo trovare quadrati suddivisi in triangoli contenenti cerchi, oppure forme labirintiche o floreali o a rappresentare cristalli.

Di fondamentale importanza sono i colori più utilizzati per colorare un mandala, ognuno di essi infatti ha un significato specifico per la guarigione. Ad occhi chiusi dovremmo scegliere le matite colorate, il destino sa di cosa abbiamo bisogno in quel momento.

  • Rosso: aiuta ad affrontare le questioni con coraggio e aiuta a raggiungere con determinazione obiettivi che ci siamo posti in precedenza.
  • Nero: se utilizziamo molto nero significa che abbiamo bisogno di molta riflessione e che dobbiamo “staccare” la spina per scaricare ciò che ci sta sovraccaricando.
  • Bianco: Utilizzare il bianco indica il bisogno di conoscenza profonda di raggiungere gradi di maggiore e elevata comprensione del divino nell’umano.
  • Giallo: questo colore rappresenta il risveglio della mente, la crescita e l’evoluzione.
  • Azzurro: l’azzurro porta apertura spirituale, stimola l’immaginazione e porta a sfidare i propri limiti.
  • Verde: il verde è per eccellenza il colore della Natura, porta alla logica, alla precisione e alla crescita degli spazi personali.
  • Arancione: l’energia di questo colore è più moderata rispetto al rosso e favorisce l’allegria.
  • Viola: indica il ludico e l’armonia che porta ognuno di noi a fiorire dal punto di vista spirituale.
  • Marrone: così come il verde, il marrone è un colore che richiama Madre Natura, rappresenta la vita che si apre a nuovi solchi, l’anima che scopre sé stessa.

 

Quali sono dunque i benefici che possiamo trarre dai mandala?

  • Da un punto di vista energetico e spirituale ci aiutano ad avere una visione più completa di tutto ciò che circonda e di noi stessi.
  • I mandala aiutano la concentrazione durante la meditazione.
  • È stato dimostrato (da una ricerca realizzata nel 2005 da Nancy A. Curry e Tim Kaser) che creare e colorare un mandala riduce i livelli di ansia e di stress.
  • Utilizzare la tecnica dei mandala coi bambini aiuta a mantenere la concentrazione degli stessi e a sviluppare la comunicazione, la creatività e superare situazioni difficili.

Un mandala si può osservare in un luogo tranquillo per cinque minuti, si può colorare ponendo particolare attenzione ai colori che si usano o si può anche crearne uno “personalizzato”.

Perché non provare?

😊

Un abbraccio

Rating: 5.0/5. From 6 votes.
Please wait...