Uno sguardo sul World Agility Championships!

Lo scorso mese, precisamente dal 25 al 29 aprile, si è svolto a Bollate (MI) il W.A.C. un campionato del Mondo del circuito IFCS ai quali l’Italia ha partecipato.
Purtroppo per me ho potuto assistervi solo in streaming, ma devo dire che ne sono rimasta entusiasta, affascinata e coinvolta. Più guardavo le gare più mi sentivo partecipe, ok, magari meno di quando corro con Lucky (per chi si fosse perso questo pezzo potete trovare ulteriori dettagli negli articoli precedenti) ma è stata una bella sensazione, fare il tifo per la propria nazionale ha pur sempre il suo fascino.


Ho potuto vedere delle gare di Biathlon, Triathlon, Snooker e Gamblers, quattro tipologie di gare che non avevo mai visto e che in realtà all’estero sono più conosciute. Non mi sono ancora chiarissime le regole per lo svolgimento ma prossimamente mi documenterò al riguardo e vi renderò partecipi.
Ho scoperto anche che per questo circuito, a differenza delle gare ENCI, i cani sono divisi in quattro categorie (toy, mini, midi e maxi) e questo comporta una differenza nell’ altezza dei salti.
15 le nazioni partecipanti, la più preparata e pluripremiata è stata la Russia che ha praticamente sbaragliato la concorrenza. Le altre nazioni, comunque, non si sono tirate indietro e si sono messe in gioco fino all’ultimo percorso. Seconda classificata il Canada e terza l’Italia.
L’Italia è riuscita a portare a casa 7 medaglie, magari non sono molte ma sono un fantastico trampolino di lancio per il futuro; per qualcuno è stato un sogno, per altri la conferma del proprio impegno. Certo è che con un po’ di aiuto, di sostegno e di impegno si potrebbe arrivare lontano ed è un vero peccato che certi sport siano ancora molto sottovalutati.

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...