Un pomodoro ti salverà!

Vi ricordate la nostra ospite Simona Bergami? Oggi torna da noi per raccontarci in dettaglio… come un pomodoro può salvarvi! Curiose? Correte a leggere qui sotto.

 

Le donne possono fare più cose contemporaneamente, gli uomini no!

È un luogo comune di cui spesso noi donne ci vantiamo con il sesso opposto, soprattutto con i nostri partner, perché noi riusciamo a controllare la pasta sul fuoco, il bambino che si sta buttando dal seggiolone tipo Spiderman e nel frattempo ci “aggiorniamo” al telefono con la nostra migliore amica, e loro, se gli chiedi di accudire il cane e dar da mangiare al figlio cullano il primo e danno crocchette al secondo!

Ma è proprio vero? La risposta esatta è… dipende!

Dipende dalle persone (non siamo tutte uguali, nemmeno noi donnine!), dipende dalle aree più sviluppate del nostro cervello, dipende molto più semplicemente da quali attività stiamo cercando di fare contemporaneamente.

…quindi il tanto venerato multitasking?!? Mi dispiace deludere il vostro capo, ma no, in effetti non esiste.

Il nostro cervello è programmato per svolgere una e una sola attività di tipo cognitivo per volta. Questo vuol dire che non potete parlare al telefono con una persona rispondendole coerentemente e contemporaneamente scrivere una email in modo corretto e soddisfacente.

Potete invece fare due attività che richiedono parti differenti del vostro cervello: per esempio potete parlare al telefono e camminare sul tapis roulant in palestra.

Vi capita mai di percepire una sensazione di pesantezza alla testa come se il cervello fosse una specie di bolla pronta a scoppiare? Spesso si associa a nervosismo, ansia, senso di confusione, mancanza di controllo… Succede proprio quando cercate di essere multitasking e iniziate diverse nuove attività senza chiudere nessuna di quelle già aperte; si crea una specie di allarme nella nostra mente, un cortocircuito e finiamo con l’andare in tilt.

Per evitare questa sensazione vi basta… un pomodoro!

Ebbene si, avete capito bene! Francesco Cirillo, coach italoamericano, quando ha inventato questa tecnica aveva un timer da cucina proprio a forma di pomodoro! (ma voi potete usare il timer del cellulare o del pc)

Ecco come si fa:

  • Impostate il timer a 25 minuti
  • Applicatevi sull’attività che dovete portare a termine per 25 minuti senza distrarvi nè farvi distrarre
  • Quando il timer suona mettete una X su un foglio
  • Fate 5 minuti di pausa e poi ricominciate per altri 25 minuti
  • Ogni quattro X fate una pausa più lunga (di 15 o 30 minuti)

Facile no? Potete usare questa tecnica se state studiando per un esame, se state scrivendo un documento importante, ma anche se state svolgendo un’attività fisicamente faticosa o noiosa (sistemare la soffitta o il garage)

I vantaggi di questa tecnica sono moltissimi:

  • Ad ogni pomodoro si fa corrispondere una e una sola attività aumentando la concentrazione mentale ed evitando il multitasking (e quindi l’ansia e lo stress);
  • Ogni pomodoro (e quindi ogni periodo di concentrazione) è uguale all’altro, non è lasciato al caso o a seconda dell’umore e della voglia;
  • Non permettete a nessuno di distrarvi pena l’annullamento del pomodoro e il ri-inizio dell’attività;
  • Vi riposate come e quando stabilito e non quando ne avete voglia;
  • Non vi concentrate su obiettivi troppo grossi perché li frammentate di 25 minuti in 25 minuti;
  • Non vi concentrate su troppi obiettivi tutti insieme;
  • 25 minuti è un tempo abbastanza breve da essere tollerato dalla nostra forza di volontà;
  • …ma è anche un tempo abbastanza lungo da permettere lo svolgimento di un’attività significativa;
  • Se all’improvviso vi ricordate di qualcosa da fare (una telefonata, una commissione, un pensiero…) è concesso annotarlo velocemente su un foglietto e svolgerlo nella pausa o quando avete finito;
  • Il ticchettio del timer aiuta la concentrazione;

 

Vabbè, vi ho un po’ smontato il mito delle donne multitasking, ma in cambio vi potrete vantare di quanto siete super efficienti ma anche molto più rilassate… e tutto grazie a un pomodoro.

Simona Bergami

 

Rating: 5.0/5. From 3 votes.
Please wait...